Approvato il decreto MIUR sulle Scuole di specializzazione in Medicina e Cure palliative

Si è concluso l’iter ministeriale che consentirà di avviare la Scuola di Specializzazione in Medicina e Cure Palliative già dal prossimo anno accademico 2022/2023. Il decreto Interministeriale n. 546 del 31 maggio 2022 del ministro dell’Università e della Ricerca, Maria Cristina Messa, di concerto con il ministro della Salute, Roberto Speranza, contiene i requisiti e gli standard per l’avvio dei corsi.

Una scelta che riconosce l’importanza delle cure palliative e della formazione ad esse collegata.

L’avvio di tali corsi aiuterà ad accendere un importante riflettore sul lavoro svolto dalle associazioni come Samot Ragusa Onlus, sensibilizzando e informando sulla tematica, oltre che rafforzando il ruolo degli operatori impegnati nei contesti di cure palliative. Il parlamentare Giorgio Trizzino, promotore della legge sulle cure palliative, commenta “Un percorso impegnativo che ha coinvolto la politica, l’Università e gli esperti che hanno costruito passo dopo passo, questo splendido risultato. Dal prossimo anno gli specializzandi in Medicina e Cure Palliative inizieranno la loro frequenza in ospedale, negli Hospice e nelle reti domiciliari. Una risposta importante per il contrasto della sofferenza alla fine della vita. Tra quattro anni anche in Italia ci saranno i primi specialisti in Medicina e Cure Palliative. Un caro saluto ed un ringraziamento a coloro che hanno contribuito al risultato ed a tutti i professionisti e volontari che ogni giorno accompagnano i malati”.

Di seguito il link che rimanda all’articolo sul sito del MIUR che riporta la notizia della conclusione dell’iter del decreto interministeriale: Scuole di specializzazione di area sanitaria: concluso l’iter per l’avvio di “medicina e cure palliative” | Ministero dell’Università e della Ricerca (mur.gov.it)